Esempio di applicazione (case study) sul display HUD per il settore automobilistico

Dettagli del progetto

Cliente: Agenzia spaziale europea (ESA)

Application: Microgravità

Tecnologia: tubi di calore (heat pipe) pulsanti

Settore: aerospaziale

Sede: Bologna

Contattaci

 

La sfida della progettazione

L'Agenzia spaziale europea (ESA) ha collaborato con il team europeo di progettazione tecnica di Aavid, la divisione di gestione termica di Boyd Corporation, per il suo progetto INWIP: Innovative Wickless Heat Pipe Systems. Lo scopo del progetto era studiare il comportamento di un sistema a tubi di calore (heat pipe) oscillante senza stoppino in condizioni di microgravità. Le condizioni e la complessità estreme della tecnologia.

Il progetto è stato suddiviso in due parti:

-REXUS: un sistema a tubi di calore (heat pipe) oscillante circondato da schiuma metallica e inserito in un contenitore in metallo con cera di paraffina. Il calore, trasportato dalle bolle di vapore, fluisce nella schiuma metallica, liquefacendo la cera di paraffina.
-ISS: un sistema a tubi di calore (heat pipe) oscillante collegato a 8 celle di Peltier. Il calore trasportato dalle bolle di vapore riscalda un lato delle celle di Peltier, mentre una piastra di raffreddamento riduce la temperatura sull'altro lato.

In collaborazione con l'Università di Pisa, Aavid ha progettato e prodotto i prototipi di entrambi le parti del progetto.

Gli ambienti di prova

RAZZO REXUS 22: a marzo 2017, il prototipo è stato lanciato dall'Esrange Space Center di Kiruna (Svezia settentrionale) a bordo del razzo Rexus 22 per essere testato a gravità zero. Il razzo ha percorso una traiettoria parabolica fino a un'altitudine di 90 km ed è precipitato al suolo.

VOLO PARABOLICO A GRAVITÀ ZERO DELL'ISS: il sistema di raffreddamento sarà installato su un aereo che percorrerà 32 parabole su un volo di prova futuro. In corrispondenza del vertice di ogni parabola, la forza di gravità sarà bilanciata dalla trazione verticale, creando uno stato transitorio di 22 secondi di microgravità. In questo intervallo saremo in grado di monitorare il comportamento del tubo di calore (heat pipe) oscillante.

Uno degli obiettivi di questa ricerca è prepararsi in modo adeguato alla sperimentazione sistematica sulla piattaforma termica 1 (TP1) a bordo della Stazione spaziale internazionale e studiare le prestazioni dei sistemi di raffreddamento con fluidi agenti tradizionali e innovativi.

Richiedi assistenza per la progettazione tecnica